Grammatica Latina

Perifrastica passiva latino

Spiegazione e regole della perifrastica passiva latina

La perifrastica passiva esprime l'idea di dovere, obbligo, necessità e può avere doppia costruzione: personale e impersonale.

 

Costruzione personale

Si ha quando il verbo latino è transitivo e, in italiano, c'è il complemento oggetto.

Traducendo dall'italiano in latino si procede così:
- la persona o la cosa che deve subire l'azione (compl. oggetto) diventa soggetto;
- la persona che deve compiere l'azione (soggetto) va in dativo d'agente;
- il verbo assume forma passiva (gerundivo) e, unito a una voce del verbo  sum, concorda con il nuovo soggetto.

Esempio:

Urbs mihi reliquenda est (Ov.).

Devo lasciare la città.

 

Costruzione impersonale

Si ha quando il verbo latino è intransitivo, oppure transitivo ma senza il complemento oggetto.

In questa costruzione si osserva che:
- il gerundivo va al neutro singolare;
- il verbo sum va alla 3a persona singolare nel modo e nel tempo richiesti;
- la persona, da cui deve essere compiuta l'azione, quando sia espressa, va in dativo d'agente.

Esempio:

Nobis cunctandum est.

Dobbiamo temporeggiare.