Aspetti della vita e della civiltà romana - Mondolatino

Il dittatore

Approfondimento su: Il dittatore

La dittatura fu in origine una creazione della lega Latina e si effettuava di volta in volta per le necessità del momento. In nessun’altra parte del mondo, nell’antichità, si ha notizia di un’uguale magistratura.
I Romani, in lotta coi Latini intorno al 500 a.C., per non trovarsi in posizione di inferiorità rispetto ai nemici, la fecero propria con quello spirito pratico e di utile adattamento che caratterizzò sempre la loro evoluzione in ogni campo.
Il dittatore veniva eletto in caso di sedizione e di grave pericolo esterno della repubblica. Durava in carica per un periodo non superiore ai sei mesi e accentrava in sé tutti i poteri dello stato. La sua autorità si estendeva su tutti i magistrati, compresi i consoli, che egli poteva mantenere in carica o far dimettere; le sue punizioni non erano soggette all’approvazione del popolo, né – dopo la istituzione del tribunato – potevano essere contrastate dalla intercessione dei tribuni.