Citazioni

Le citazioni famose di: Cicerone
1) Ama come se più tardi dovessi odiare.
2) La ragione dovrebbe dominare e l'appetito obbedire.
3) Se vuoi eliminare l'avarizia, devi eliminare sua madre: la prodigalità.
4) I modi e il carattere propri ad un uomo sono quel che più gli si addice.
5) O tempora, O mores! Che tempi! Che costumi.
6) È stupido strapparsi i capelli nel dolore, come se la pena fosse diminuita dalla calvizie.
7) Non c'è niente di tanto assurdo che non possa essere detto da un filosofo.
8) La giustizia è la gloria suprema delle virtù.
9) Fra le armi, tacciono le leggi.
10) Una stanza senza libri è come un corpo senz'anima.
11) C'è malvagità in un'intenzione malvagia, anche se l'atto non viene perpetrato.
12) La memoria diminuisce se non la tieni in esercizio.
13) È bene, anche nel perseguire le cose migliori, procedere con calma e moderazione.
14) L'uomo è il peggior nemico di se stesso.
15) Il bene pubblico è la legge suprema.
16) Cui bono? A chi giova .
17) La storia è maestra di vita.
18) Ci sono più uomini resi nobili dallo studio di quanti lo siano dalla natura.
19) Per chi aspira al primo posto non è indecoroso fermarsi al secondo o al terzo.
20) La superstizione è un'insana paura di Dio.
21) Non mi sembra un uomo libero quello che non ozia di tanto in tanto.
22) Est proprium stultitiae aliorum vitia cernere , oblivisci suorum
23) Agricoltura erat parsimoniae magistra. L’agricoltura era maestra di frugalità.
24) Mundus deo paret. Il mondo ubbidisca a Dio.
25) Amicitia est vitae solacium. L’amicizia è una gioia della vita.