Versione "Peripezie di Bellerofonte" di Apollodoro

Peripezie di Bellerofonte

Traduzione della Versione "Peripezie di Bellerofonte" di Apollodoro

Traduzione Italiana

Traduzione

Bellerofonte, figlio di Glauco, dopo aver ucciso involontariamente il fratello Deliade, fuggì dalla patria, e giunto da Preto trovò asilo. Qui Stenebea, la moglie di Preto, innamoratasi di Bellerofonte, cerco di unirsi in amore con lui. Poiché Bellerofonte si rifiutò, la donna, adiratasi, calunniò l’ospite dinanzi a Preto. Allora Preto, fidandosi della donna, diede a Bellerofonte una lettera affinché la consegnasse a Iobate: nella lettera Preto aveva scritto di uccidere Bellerofonte. Iobate, avendo letto la lettera, ordinò a Bellerofonte di uccidere la Chimera, pensando che questo sarebbe stato ucciso dal mostro. La belva infatti era invincibile, aveva il busto di leone, la coda di serpente ed emetteva fiamme dalla testa.