Versione "Gli dèi puniscono chi li vuole ingannare" di Esopo

Gli dèi puniscono chi li vuole ingannare

Traduzione della Versione "Gli dèi puniscono chi li vuole ingannare" di Esopo

Traduzione Italiana

Traduzione

 

Un uomo povero, essendo ammalato, promise agli dèi che, se l’avessero salvato, avrebbe offerto in sacrificio cento buoi. Allora gli dèi, volendo metterlo alla prova, lo liberarono dalla malattia. Quello, essendo guarito dal malanno, poiché non possedeva buoi, ne plasmò cento di pasta e li bruciò sull’altare. Gli dèi, poiché volevano vendicarsi di lui, avendogli inviato una visione onirica dissero: “Vai in spiaggia, verso questo punto. Qui infatti troverai mille dracme attiche”. Quello si svegliò con piacere e si diresse in fretta verso la spiaggia. Lì incontrò i pirati e fu preso da loro. Catturato, chiese la libertà ai pirati, promettendo che avrebbe dato loro mille talenti d’oro. Poiché non fu creduto, fu portavo via da loro e venduto a mille dracme. La favola insegna che la divinità è ostile alle bugie degli uomini.