Versione "Numa Pompilio" di Plutarco

Numa Pompilio

Traduzione della Versione "Numa Pompilio" di Plutarco

Traduzione Italiana

Traduzione

Numa era originario della città più illustre dei Sabini, di Cira, dalla quale anche i Romani furono chiamati Quiriti, era figlio di Pomponio, uomo celeberrimo, e il più piccolo di quattro fratelli. Ben avendo un carattere per natura vicino ad ogni virtù, si rese poi migliore attraverso l’educazione, la sofferenza e la filosofia. Quindi, allontanando da casa ogni sorta di lusso e sontuosità e conducendo una vita molto moderata, si presentava ad ogni cittadino e straniero giudice e consigliere irreprensibile e onestissimo. Così Tazio, il re di Sabini, che a Roma regnava insieme a Romolo, avendo una sola figlia, Tazia, desiderava avere lui come genero, poiché possedeva un nome importantissimo e un’illustrissima fama.