Versione "Numa viene eletto re" di Plutarco

Numa viene eletto re

Traduzione della Versione "Numa viene eletto re" di Plutarco

Traduzione Italiana

Traduzione

 

Dopo aver sacrificato agli dèi, Numa si recò a Roma. Il senato e il popolo accolsero l’uomo con meraviglioso desiderio, e ci furono cerimonie sacre davanti ai templi con la gioia di tutti. Gli furono consegnate le insegne regali, e il dio gli confermò il potere regio. Avendo preso con sé gli indovini e i sacerdoti, salì sul Campidoglio. A quei tempi i Romani lo chiamavano colle Tarpeio: qui il principale degli indovini, volgendolo con la destra e tenendo dietro la sua testa, attese i segnali degli dèi che si sarebbero manifestati nel volo degli uccelli, rivolgendo lo sguardo in ogni luogo; un incredibile silenzio persisteva tra la moltitudine nella piazza. Apparvero uccelli buoni e favorevoli. Allora Numa indossò gli abiti regali, e dalla collina scese tra la folla. E in quel momento ci furono grida e saluti.