Versione "Tito Quinzio Flaminino dona la libertà ai Greci" di Plutarco

Tito Quinzio Flaminino dona la libertà ai Greci

Traduzione della Versione "Tito Quinzio Flaminino dona la libertà ai Greci" di Plutarco

Traduzione Italiana

Essendo celebrate le feste Istmie, il popolo di coloro che ammiravano i giochi ginnici era innumerevole nello stadio. Essendo dato a tutti il segnale di silenzio con la tromba, avanzando nel mezzo l’araldo diceva che il senato dei Romani e il supremo stratega Tito Quinzio, dopo la vittoria nella guerra contro Filippo e i Macedoni, davano la libertà agli abitanti di Corinto, di Locri, della Focide, dell’Acaia, della Tessaglia. Da un lato il movimento nello stadio era irregolare e tumultuoso; quando invece c’era tranquillità, e l’araldo alzava la voce e camminava leggendo il bando, un grido inverosimile si distendeva fino al mare, e tutti si affrettavano a ringraziare e chiamare Tito Quinzio il salvatore della Grecia.