Versione di Catullo

carme 29

Traduzione della Versione "carme 29" di Catullo

Testo Originale Latino

Quis hoc potest videre, quis potest pati, nisi impudicus et vorax et aleo, Mamurram habere quod Comata Gallia habebat uncti et ultima Britannia? cinaede Romule haec videbis et feres? et ille nunc superbus et superfluens perambulabit omnium cubilia, ut albulus columbus aut Adoneus? cinaede Romule, haec videbis et feres? es impudicus et vorax et aleo. eone nomine, imperator unice, fuisti in ultima occidentis insula, ut ista vestra diffututa mentula ducenties comesset aut trecenties? quid est alid sinistra liberalitas? parum expatravit an parum helluatus est? paterna prima lancinata sunt bona, secunda praeda Pontica, inde tertia Hibera, quam scit amnis aurifer Tagus: nunc Galliae timetur et Britanniae. quid hunc malum fovetis? aut quid hic potest nisi uncta devorare patrimonia? eone nomine urbis opulentissime socer generque, perdidistis omnia?

Traduzione Italiana

Chi può veder ciò, chi piò sopportarlo, se non uno spudorato e ingordo e biscazziere, che Namurra abbia quello che di buono aveva la chiomata Gallia e l'ultima Britannia? E lui adesso superbo e strariparnte passeggerà per le camere di tutti, come un candidello colombo o Adone? Cinedo Romolo, queste cose vedrai e sopporterai? Sei uno spudorato ed un ingordo e un biscazziere. E con quella fama, imperatore unico, fosti in quell'ultima isola dell'occidente, perché questa vostra fottuta minchia mangiasse duecento o trecentomila sesterzi? Cos'altro è (se non) sinistra liberalità? Ha fatto poco gozzovigliato poco? Furon dilapidati i beni paterni per primi, seconda (fu) la perda pontica, poi terza l'Ibera, che l'aurifero fiume Tago sa: ora si teme per la Gallia e la Britannia. Perché favorite questo male? O cosa può costui se non divorare grassi patrimoni? Con tale nome potentissimo di Roma suocero e genero, rovinaste tutto?