Versione di Catullo

Carme 73

Traduzione della Versione "Carme 73" di Catullo

Testo Originale Latino

Desine de quoquam quicquam bene velle mereri aut aliquem fieri posse putare pium. omnia sunt ingrata, nihil fecisse benigne immo etiam taedet obestque magis; ut mihi, quem nemo gravius nec acerbius urget, quam modo qui me unum atque unicum amicum habuit.

Traduzione Italiana

Smetti di voler ben meritare qualcosa da qualcuno o pensare che uno possa diventare pio. Tutto è ingratitudine; nulla è l'aver agito bene, anzi addirittura infastidisce e nuoce di più; come a me, che nessuno preme più pesantemente e amaramente, quanto adesso chi non mi ebbe come solo ed unico amico.