Versione di Cesare

Libro 7 - Par. 65

Traduzione della Versione "Libro 7 - Par. 65" di Cesare

Testo Originale Latino

Ad hos omnes casus provisa erant praesidia cohortium duarum et viginti, quae ex ipsa coacta provincia ab L. Caesare legato ad omnes partes opponebantur. Helvii sua sponte cum finitimis proelio congressi pelluntur et C. Valerio Domnotauro, Caburi filio, principe civitatis, compluribusque aliis interfectis intra oppida murosque compelluntur. Allobroges crebris ad Rhodanum dispositis praesidiis magna cum cura et diligentia suos fines tuentur. Caesar quod hostes equitatu superiores esse intellegebat et interclusis omnibus itineribus nulla re ex provincia atque Italia sublevari poterat, trans Rhenum in Germaniam mittit ad eas civitates, quas superioribus annis pacaverat, equitesque ab his arcessit et levis armaturae pedites qui inter eos proeliari consuerant. Eorum adventu, quod minus idoneis equis utebantur, a tribunis militum reliquisque equitibus Romanis atque

Traduzione Italiana

Per tutte queste evenienze erano state previste guarnigioni di ventidue coorti, che raccolte dalla stessa provincia dal legato L. Cesare si opponevano a tutte le parti. Gli Elvi spontaneamente venuti allo scontro con i confinanti sono sbaragliati e sono cacciati dentro le città e le mura, essendo stati uccisi C. Valerio Domnotauro, figlio di Caburo, capo della nazione e parecchi altri. Gli Allobrogi dislocate frequenti guarnigioni presso il Rodano con grande cura ed attenzione difendono i loro territori. Cesare poiché capiva che i nemici erano superiori per la cavalleria e bloccate tutte le strade per nessuna cosa si poteva essere aiutati dalla provincia e dall’Italia, manda (ambasciate) al di là del Reno in Germania a quelle nazioni, che aveva pacificato negli anni precedenti, e fa venire da questi cavalieri e fanti di armatura leggera che erano soliti combattere in mezzo ad essi. Col loro arrivo, poiché usavano cavalli meno adatti, prende i cavalli dai tribuni dei soldati e dagli altri cavalieri romani e li distribuisce ai Germani.