Versione di Cesare

I Germani

Traduzione della Versione "I Germani" di Cesare

Testo Originale Latino

Germani neque sacerdotes Druides habent, neque sacrificiis student. In deorum numero tantum Solem et Vulcanum et Lunam ducunt, reliquos ne fama quidem cognoscunt. Vita omnis in venationibus atque in studiis militaribus consistit; a parvis labori ac duritiae student. Agriculturae non student, lac, caseum, carnem edunt. Neque quisquam [«E nessuno», nom.] agri modum certum aut fines habet proprios. Cum. bellum civitas infert [«inizia»] magistratus deliguntur [«si scelgono dei magistrati»]. In pace principes regionum atque pagorum ius dicunt atque controversias minuunt. Latrocinia nullam habent infamiam, quae [«quelli che», nom. n. pl.] extra fines civitatis fiunt [«avvengono»].

Traduzione Italiana

I germani hanno druidi che nè (sono) sacerdoti , nè si occupano di sacrifici. Tra gli dei annoverano soltanto il sole, vulcano e la luna, i restanti non li conoscono neppure per sentito dire. Tutta la (loro) vita consiste nell’ occuparsi della caccia e dell’addestramento alla guerra; si si dedicano fin da piccoli alla fatica e alla vita dura. Non si occupano di agricoltura, mangiano latte, formaggio e carne. E nessuno ha una misura sicura della superficie del campo o dei propri confini.Quando inizia la guerra i cittadini si scelgono dei magistrati. Durante la pace i comandanti delle regioni e dei villaggi fissano ciò che è giusto ed eliminano le controversie. Le prepotenze ( o i furti) che avvengono al di fuori dei confini della città.non hanno alcuna infamia.