Versione di Cicerone

Libro 3, Par. 23

Traduzione della Versione "Libro 3, Par. 23" di Cicerone

Testo Originale Latino

Quam ob rem, Quirites, quoniam ad omnia pulvinaria supplicatio decreta est, celebratote illos dies cum coniugibus ac liberis vestris. Nam multi saepe honores dis inmortalibus iusti habiti sunt ac debiti, sed profecto iustiores numquam. Erepti enim estis ex crudelissimo ac miserrimo interitu [erepti]; sine caede, sine sanguine, sine exercitu, sine dimicatione togati me uno togato duce et imperatore vicistis.

Traduzione Italiana

Perciò, o Quiriti, poiché la preghiera è rivolta a tutti i templi, celebrate quei giorni con le vostre mogli ed i vostri figli. Spesso, infatti, sono stati resi giusti onori agli dei immortali, ma certamente mai più giusti. Siete stati strappati ad una morte crudelissima e miserrima;senza stragi, senza sangue, senza esercito, senza lotta fra i Consoli, ma con me solo Console e condottiero, avete vinto.