Versione di Cicerone

Libro 4, Par. 24

Traduzione della Versione "Libro 4, Par. 24" di Cicerone

Testo Originale Latino

Quapropter de summa salute vestra populique Romani, de vestris coniugibus ac liberis, de aris ac focis, de fanis atque templis de totius urbis tectis ac sedibus, de imperio ac libertate, de salute Italiae, de universa re publica decernite diligenter, ut instituistis, ac fortiter. Habetis eum consulem, qui et parere vestris decretis non dubitet et ea, quae statueritis, quoad vivet, defendere et per se ipsum praestare possit.

Traduzione Italiana

Perciò, decidete con diligenza, come finora avete fatto, e con rigore, circa la suprema salvezza vostra e del popolo romano, delle vostre mogli e dei vostri figli, delle are e dei focolari, dei luoghi sacri e dei templi, delle mura e delle case di tutta la città, del potere e della libertà, della salvezza dell’Italia e dell’intera Repubblica. Avete quel Console che non ha dubbi nell’eseguire i vostri provvedimenti e che, fin che viva, potrà difendere e, da se stesso, ottemperare a tutto ciò che voi avrete stabilito.