Versione di Cicerone

Paragrafo 73

Traduzione della Versione "Paragrafo 73" di Cicerone

Testo Originale Latino

Tantum autem cuique tribuendum, primum quantum ipse efficere possis, deinde etiam quantum ille quem diligas atque adiuves, sustinere. Non enim neque tu possis, quamvis excellas, omnes tuos ad honores amplissimos perducere, ut Scipio P. Rupilium potuit consulem efficere, fratrem eius L. non potuit. Quod si etiam possis quidvis deferre ad alterum, videndum est tamen, quid ille possit sustinere.

Traduzione Italiana

Bisogna poi fare avere a ciascuno in primo luogo quanto tu possa ottenergli, in secondo luogo quanto colui che tu ami e aiuti possa sostenere. Non potresti infatti, per importante che tu sia, far giungere tutti i tuoi alle più alte cariche, come Scipione, che poté far diventare console Publio Rupilio, e non il fratello di lui Lucio. Che se anche tu potessi far avere ad un altro qualsiasi cosa, bisognerebbe tuttavia considerare che cosa egli potrebbe sostenere.