Versione di Cicerone

Paragrafo 32

Traduzione della Versione "Paragrafo 32" di Cicerone

Testo Originale Latino

. Haec artius adstringi ratio non potest. Nam si quis velit idem referre atque ita dicere: 'Si omne futurum ex aeternitate verum est, ut ita certe eveniat, quem ad modum sit futurum, omnia necesse est conligatione naturali conserte contexteque fieri', nihil dicat. Multum enim differt, utrum causa naturalis ex aeternitate futura vera efficiat, an etiam sine aeternitate naturali, futura quae sint, ea vera esse possint intellegi. Itaque dicebat Carneades ne Apollinem quidem futura posse dicere nisi ea, quorum causas natura ita contineret, ut ea fieri necesse esset.

Traduzione Italiana

Infatti se qualcuno voles­se esprimere lo stesso concetto in modo diverso, e dices­se: «Se tutto ciò che accadrà, è vero dall'eternità, co­sicché le cose accadranno certamente nel modo in cui accadranno, è necessario che tutte le cose accadano con­catenate e intrecciate secondo una connessione natura­le», direbbe una cosa senza senso. Infatti è molto diverso dire che vi è una causa naturale che rende veri dall'eter­nità gli eventi futuri o, diversamente, che anche senza cause eterne e naturali gli eventi che accadranno possano essere pensati come veri. Così Carneade diceva che perfino Apollo poteva predire solo quelle cose future le cui cause presenti nella natura, cosicché fosse necessario che accadessero.