Versione di Eutropio

La guerra civile tra Cesare e Pompeo

Traduzione della Versione "La guerra civile tra Cesare e Pompeo" di Eutropio

Testo Originale Latino

Caesar popularium partibus favebattamen societatem iunxit cum Pompeionobilitatis fautore et Crassoviro divite ac potenti. Consul factus in Galliam legiones duxit multasque gentes ibi in potestatem Romanorum redegit. Inde bellum civile exsecrandem et lacrimabile initium habuit. Caesar enim remeans ex Gallia coepit poscere alterum consulatum sed Pompeius et senatores eius consiliis obstantes eum iusserunt legiones dimittere Romamque remeare. Tum Caesar putans sibi iniuriam factam esseab Arimino adversum patriam cum legionibus venit.

Traduzione Italiana

Cesare, sosteneva le parti del popolo (più precisamente il partito popolare), tuttavia si unì in società (si associò) con Pompeo, sostenitore della nobiltà e con Crasso, uomo ricco e potente. Eletto console condusse le legioni in Gallia e qui assoggettò molte genti al dominio dei Romani. da qui ebbe inizio una tremenda e atroce guerra civile. Cesare infatti ritornando indietro dalla Gallia iniziò a chiedere un altro consolato ma Pompeo e i senatori che si opponevano ai suoi piani ordinarono che quello congedasse le legioni e ritornasse a Roma. Allora Cesare pensando di essere stato offeso (lett. che a lui fosse stata fatta una offesa), giunse da Arimino con le legioni verso la patria.