Versione di Fedro

Il galletto e la perla

Traduzione della Versione "Il galletto e la perla" di Fedro

Testo Originale Latino

Pullus gallinaceus escam in sterquilinio quaerebat, sed margaritam repperit. Tum argutis verbis dixit: << O pulchra et pretiosa gemma, loco indigno vero iaces! Sed, si homo, pretii tui cupidus, aliquando venustatem tuam viderit, ad pristinum splendorem formam tuam reducet. Ego, autem, cibum , non divitias, diligo: mihi igitur utilitatem non praebes et formam tuam neglego>>. Phaedrus pulli fabellam scripserat hominibus, qui eius fabularum vim non intellegebant.

Traduzione Italiana

Un galletto cercava qualcosa da mangiare in un letamaio, ma trovò una perla. Allora spiritose parole dice: "O bella e preziosa perla, giaci in un posto veramente indegno! Se, qualora un uomo avudo avesse visto il tuo valore, saresti già tornata allo splendore di un tempo. Io, poi, prediligo il cibo, non le ricchezze: io allora l'utilità non prendo e disprezzo la tua forma". Fedro delinea l'uomo nella fiaba del galletto, che non si accorgono della prepotenza delle favole.