Versione di Fedro

Libro 1, Favola 18

Traduzione della Versione "Libro 1, Favola 18" di Fedro

Testo Originale Latino

Nemo libenter recolit qui laesit locum. Instante partu mulier actis mensibus humi iacebat, flebilis gemitus ciens. Vir est hortatus, corpus lecto reciperet, onus naturae melius quo deponeret. 'Minime' inquit 'illo posse confido loco malum finiri quo conceptum est initio'.

Traduzione Italiana

Nessuno rivuole volentieri un luogo che ha danneggiato. Imminente il parto, una donna, terminati i mesi; giaceva a terra, emettendo flebili gemiti. Il marito esortò a rimettere il corpo sul letto, per meglio deporre il peso di natura. ”Minimamente, disse, confido che in quel luogo si possa finire un male, dove all’inizio fu concepito.”