Versione di Fedro

Libro 1, Favola 23

Traduzione della Versione "Libro 1, Favola 23" di Fedro

Testo Originale Latino

Repente liberalis stultis gratus est, verum peritis inritos tendit dolos. Nocturnus cum fur panem misisset cani, obiecto temptans an cibo posset capi, 'Heus', inquit 'linguam vis meam praecludere, ne latrem pro re domini? Multum falleris. Namque ista subita me iubet benignitas vigilare, facias ne mea culpa lucrum'.

Traduzione Italiana

Il liberale all’improvviso è gradito agli stolti, ma tende agli esperti inutili inganni. Avendo un ladro notturno inviato del pane al cane, tentando, offerto del cibo, se si potesse prendere, Ahi, disse, vuoi bloccare la mia lingua, perché non abbai per il bene del padrone? Ti sbagli molto. Infatti questa improvvisa bontà mi ordina di vigilare, perché tu non faccia guadagno per colpa mia.