Versione di Fedro

Libro 1, Favola 25

Traduzione della Versione "Libro 1, Favola 25" di Fedro

Testo Originale Latino

Consilia qui dant prava cautis hominibus et perdunt operam et deridentur turpiter. Canes currentes bibere in Nilo flumine, a corcodillis ne rapiantur, traditum est. Igitur cum currens bibere coepisset canis, sic corcodillus 'Quamlibet lambe otio, noli vereri'. At ille 'Facerem mehercules, nisi esse scirem carnis te cupidum meae'.

Traduzione Italiana

Quelli che danno cattivi consigli agli uomini cauti perdono sia la fatica sia sono derisi malamente. Si tramandò che i cani correndo bevevano nel fiume Nilo , per non esser presi dai coccodrilli. Allora un cane avendo cominciato a bere correndo, così (disse) il coccodrillo ». « Bevi tranquillamente quanto vuoi, non temere ». Ma quello « Lo farei, certamente, se non sapessi che tu sei voglioso della mia carne».