Versione di Fedro

Libro 4 - Favola 12

Traduzione della Versione "Libro 4 - Favola 12" di Fedro

Testo Originale Latino

Opes invisae merito sunt forti viro, quia dives arca veram laudem intercipit. Caelo receptus propter virtutem Hercules, cum gratulantes persalutasset deos, veniente Pluto, qui Fortunae est filius, avertit oculos. Causam quaesivit Pater. "Odi" inquit "illum quia malis amicus est simulque obiecto cuncta corrumpit lucro."

Traduzione Italiana

Giustamente le ricchezze sono malviste per l’uomo forte, poiché una cassa ricca blocca la vera gloria. Accolto in cielo per l’eroismo Ercole, avendo salutato gli dei che si congratulavano, arrivando Pluto, che è figlio della Fortuna, volge gli occhi: Il Padre chiese il motivo. ”Odi, disse, questo, poiché è amico dei malvagi ed appena offertosi un guadagno corrompe tutte le cose.”