Versione di Livio

Meriti delle matrone romane

Traduzione della Versione "Meriti delle matrone romane" di Livio

Testo Originale Latino

L. Valerius tribunus in senatu M.Porcio Catoni consuli his verbis respondit:" Vir clarissimus M. Porcius consul seditionem vel secessionem muliebrem appellavit quod (=il fatto che) matronae in publico vos rogavissent ut legem, in se latam(=approvata contro di loro) per bellum temporibusque duris, in pace et florenti ac beata re publica abrogaretis. Sed quid novi matronae fecerunt, quod(=nel momento in cui) frequentes in causa ad se pertinente in publicum processerunt? Numquam ante hoc tempus in publico apparuerunt? At quotiens id fecerunt, et semper bono publico! Iam a principio, regnante Romulo, cum Capitolio a Sabinis capto in medio foro dimicaretur, nonne intercursu matronarum inter acies duas(=due acc.plu) proelium sedatum est? Quid? Cum, regibus exactis, Coriolano duce, legiones Volscorum castra pro urbis portis posuissent, nonne id agmen matronae averterunt? Praeterea urbe iam capta a Gallis aurum, quo redempta urbs est, nonne matronae consensu omnium in publicum praebuerunr? Proximo bello, ne antiqua repetam, nonne et viduarum pecuniae adiuverunt aerarium ut exercitus instruerentur? Ergo cum in rebus ad omnes pariter viros feminasque pertinentibus eas fecisse(=che esse fossero intervenute) non obstupuerimus, num in causa ad ipsas pertinente miramur(=ci meravigliamo) fecisse?

Traduzione Italiana

Il tribuno Valerio in senato rispose con queste parole al console Catone: il console Porcio uomo assai illustre chiamò ribellione e secessione femminile il fatto che le donne vi chiedessero in pubblico che di abrogare in tempo di pace e di felice repubblica la legge, approvata contro di loro durante la guerra e in tempi duri. Ma cosa le donne fecero di nuovo, nel momento in cui avanzarono in pubblico per una causa che le riguardava? Mai prima di questo tempo apparvero in pubblico? Ma quante volte fecero questo e sempre per il bene pubblico! Già all'inizio, durante il regno di Romolo, lottando i sabini nel foro preso il campidoglio, non fu forse sedato il combattimento tra le due schiere per l'intervento delle donne? Perchè? cacciati i re, sotto il comando di Coriolano, avendo posto le legioni dei volsci l'accampamento davanti alle porte della città, forse che le donne non allontanarono questa schiera? Inoltre presa la città dai galli le donne non offrirono oro, una volta riscattata la città, in pubblico con il consenso di tutti? Nella prossima guerra, per non (cerca repetam) le cose antiche, forse il denaro delle donne non aiutò l'erario perchè fosse allestito l'esercito? Dunque nelle cose tutti ugualmente uomini e donne non ci stupiremo che esse fossero intevenute, forse ci meravigliamo che abbiano fatto questo in una causa che le riguarda?