Versione di Plinio il Vecchio

XII, 2

Traduzione della Versione "XII, 2" di Plinio il Vecchio

Testo Originale Latino

Produnt Alpibus coercitas et tum inexsuperabili munimento Gallias hanc primum habuisse causam superfundendi se Italiae, quod Helico ex Helvetiis civis earum, fabrilem ob artem Romae commoratus, ficum siccam et uvam oleique ac vini promissa remeans secum tulisset. Quapropter haec vel bello quaesisse venia sit.

Traduzione Italiana

Si dice che i Galli, che le Alpi tenevano chiusi come dentro ad un baluardo insuperabile, ebbero come primo motivo del loro riversarsi in Italia il fatto che l’elvetico Elicone, cittadino delle Gallie, dopo aver soggiornato a Roma come fabbro, aveva portato con sé, ritornando in patria, dei fichi secchi, dell’uva, dei campioni di olio e di vino. Dunque i Galli sarebbero giustificati per avere cercato di ottenere questi prodotti, anche con la guerra.