Versione di Svetonio

De vita Caesarum

Traduzione della Versione "De vita Caesarum" di Svetonio

Testo Originale Latino

Habitavit primo in Subura modicis aedibus, post autem pontificatum maximum in Sacra via domo publica. munditiarum lautitiarumque studiosissimum multi prodiderunt: villam in Nemorensi a fundamentis incohatam magnoque sumptu absolutam, quia non tota ad animum ei responderat, totam diruisse, quanquam tenuem adhuc et obaeratum; in expeditionibus tessellata et sectilia pavimenta circumtulisse.tradunt etiam caesarem britanniam petisse spe margaritarum atque earum amplitudinem comparavisse interdum suaque manu exegisse pondus ; gemmas,toreumata,signa,tabulas operis antiqui semper animosissime comparavisse

Traduzione Italiana

Dapprima abitò in una modesta casa della Suburra; dopo il massimo pontificato si trasferì in un palazzo pubblico sulla via Sacra. Molti riferiscono che fosse molto amante del lusso e della sontuosità: avrebbe fatto abbattere una villa nel bosco Nemorense iniziata dalle fondamenta e pagata con una grande somma di denaro poiché non corrispondeva completamente ai suoi desideri e ciò benché fosse ancora povero e pieno di debiti; durante le sue spedizioni avrebbe importato pavimenti di marmo fatti a mosaico.