Versione di Tacito

Paragrafo 1

Traduzione della Versione "Paragrafo 1" di Tacito

Testo Originale Latino

Clarorum virorum facta moresque posteris tradere antiquitus usitatum ne nostris quidem temporibus quamquam incuriosa suorum aetas omisit quotiens magna aliqua ac nobilis virtus vicit ac supergressa est vitium parvis magnisque civitatibus commune ignorantiam recti et invidiam. Sed apud priores ut agere digna memoratu pronum magisque in aperto erat ita celeberrimus quisque ingenio ad prodendam virtutis memoriam sine gratia aut ambitione bonae tantum conscientiae pretio ducebantur. Ac plerique suam ipsi vitam narrare fiduciam potius morum quam adrogantiam arbitrati sunt nec id Rutilio et Scauro citra fidem aut obtrectationi fuit: adeo virtutes isdem temporibus optime aestimantur quibus facillime gignuntur. At nunc narraturo mihi vitam defuncti hominis venia opus fuit quam non petissem incusaturus: tam saeva et infesta virtutibus tempora.

Traduzione Italiana

Tramandare ai posteri le azioni ed i costumi degli uomini famosi, cosa che è usuale nel tempo antico, neppure ai nostri tempi, sebbene indifferente ai suoi uomini illustri, l’attuale generazione ha tralasciato di fare, quante volte una qualche grande e nobile virtù vinse e travolse il difetto comune a piccole e grandi città, il disconoscimento della virtù e l’invidia. Ma al tempo dei nostri antenati come era facile e più alla portata di tutti condurre cose degne di memoria, così gli ingegni più eletti sono spinti e tramandare la memoria della virtù senza compiacenza o vanagloria ma sono solo spinti dalla ricompensa delle propria coscienza. Anzi molti credettero che narrare la vita fosse prova di fiducia nei costumi più che superbia e ciò non fu per Rutilio e Scauro motivo per non essere creduti o per un rimprovero: a tal punto il valore di quei tempi è molto stimato, tempi in cui molto facilmente sono generati. Ma ora ci fu bisogno della indulgenza per me che mi accingo a narrare la vita di un uomo morto, indulgenza che non avrei dovuto chiedere se mi fossi assunto il ruolo di accusare. I tempi sono tanto duri ed ostili alle virtù.