Versione del libro La Lingua delle Radici 1

Amor filiale e giuramento estorto

Pagina 276, versione 21 dal libro La Lingua Delle Radici 1.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

M. Pomponius tribunus plebis L. Manlium Torquatum apud populum violatae legis et nimiae severitatis accusabat quod Manlius legitimum dictaturae tempus…

Traduzione Italiana

M. Pomponio tribuno della plebe accusava L. Manlio Torquato presso il popolo di oltraggio della legge e di eccessiva severità, perché Manlio era andato oltre il legittimo periodo della dittatura ed opprimeva il figlio, un giovane di ottima indole, adatto alla milizia, con l'occupazione campestre. Quando tuttavia l'adolescente venne a sapere che il padre era stato convocato in giudizio per tanti crimini, si diresse in città il più velocemente possibile e giunse a casa di Pomponio. Poi, considerando più la pietà verso il padre che il rispetto verso le leggi, sguainò la spada e forzò il tribuno obbligato con paura e minacce a giurare che egli stesso avrebbe rinunciato all'accusa più grave di Torquato. Così Manlio, quanto più orribile ebbe il padre, tanto più lodevolmente intervenne al pericolo di costui. E così Pomponio desistette dall’accusa e non volle infrangere la fiducia: infatti prestare fede al vincolo del giuramento presso gli antichi era di così grande valore! La fedeltà prestata dunque e la pietà furono di elevata importanza affinché Torquato ricevesse l’assoluzione.

 

Analisi

Comprensione

a Di che cosa era accusato Manlio Torquato?
Era accusato di aver oltraggiato la legge e di eccessiva severità

b Chi lo aiutò?
Lo aiutò suo figlio

c Che cosa fece il figlio?
Con la forza costrinse il suo accusatore a giurare di desistere dalle accuse verso il padre

d Come si concluse la vicenda?
La vicenda si concluse con l’assoluzione di Torquato

Analisi

e Analizza i complementi di stima e colpa.

Colpa: violatae legis et nimiae severitatis
Stima: pluris, tanti, maximi momenti

f ab accusatione: di che complemento si tratta?
Di allontanamento

g ius iurandum servare: che funzione logica ha nella frase?
Funzione di soggetto