Versione del libro La Lingua delle Radici 1

Epica ascesa delle vette alpine

Pagina 272, versione 15 dal libro La Lingua Delle Radici 1.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Postero die quod barbari iam segnius incursabant Hannibalis copiae iunctae sunt et saltus haud sine clade maiore tamen iumentorum quam…

Traduzione Italiana

L'indomani, dato che gli alpigiani attaccavano ormai più lentamente, le milizie di Annibale si unirono ed il valico non fu superato senza una strage, con una rovina tuttavia maggiore per le bestie da soma che per i nemici. Da lì i montani, ormai meno numerosi attaccavano secondo una modalità più di scorreria che di guerra, ogni volta che gli era offerta l'occasione, ora verso la prima schiera, ora verso quella più fresca. Gli elefanti venivano spinti per le vie strette con grande indugio, tuttavia rendevano la schiera sicura dai nemici, perché i montani, atterriti dalla paura per gli animali sconosciuti, non si avvicinavano più di tanto. Al nono giorno i Cartaginesi giunsero sulla vetta delle Alpi, spesso per le deviazioni che o l'inganno dei condottieri o la non conoscenza dei luoghi creavano. L'accampamento fu collocato sulla vetta e fu concesso ai soldati stanchi il riposo; li invase un terrore più grande per la caduta anche della neve. L'indomani la schiera mosse le insegne in mezzo a tutte le cose colme di neve, ma procedeva più lentamente: la pigrizia e la disperazione appariva ben visibile sul volto di tutti. Allora Annibale comandò alla schiera di fermarsi su di un promontorio, da cui la visuale era più ampia, e, per rinfrancare gli animi, mostrò l'Italia ed i campi circumpadani collocati sotto i monti alpini .

 

Analisi

Comprensione

a Attraversando il valico alpino, chi ebbe maggiori disagi nell'ambito dell'esercito cartaginese?
Il peggiore disagio lo ebbero le bestie da soma

b Quale fu la reazione degli Alpigiani alla vista degli elefanti di Annibale?
Gli Alpigiani, alla vista degli elefanti, si spaventarono molto.

c Dove si accamparono i soldati?
I soldati si accamparono sulla  vetta delle alpi

d Quali erano i loro sentimenti?
Nutrivano sentimenti: di paura, di sgomento, di disperazione uniti poi alla stanchezza e alla pigrizia

Analisi

e Sottolinea comparativi e superlativi di aggettivi e avverbi, indicando, di ciascuno, il positivo.

segnius da  segnis-e
maiore da magnus
pauciores da paucus-a-um
novissimum da novus-a-um
artiores da artus-a-um
propius da prope
maiorem da magnus-a-um
segnius da segnis-e
latior da latus-a-um

f Individua le forme di comparativo assoluto.

segnius
pauciores
artiores
propius
maiorem
signius
latior

g Cerca e analizza i participi presenti e perfetti, trascrivendo anche il paradigma del verbo.

perterriti: participio perfetto nominativo maschile plurale da perterreo-es-perterrui-perterritum-perterrere

ducentium: participio presente genitivo maschile plurale da ducens-ducentis

oppleta: participio perfetto accusativo neutro plurale da oppleo-es-opplevi-oppletum-opplere

subiectos: participio perfetto accusativo maschile plurale da subicio-is-subieci-subiectum-subicere
 
h Analizza il periodo Tum Hannibal … campos, individuando le proposizioni principali e le subordinate.

tum ... imperavit: principale
ut consisteret in promunturio: completiva
unde ... erat: proposizione locativa
ut ... reficeret: finale
atque Italiam...: coordinata alla principale