Versione del libro La Lingua delle Radici 1

I mezzi di comunicazione dell'antichità

Pagina 220, versione 17 dal libro La Lingua Delle Radici 1.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Octavianus cum belli artem discere vellet cum avunculo in Hispaniam venit. Postea Apolloniam florentem Illyriae urbem petivit. Cum avunculi mortem…

Traduzione Italiana

Ottaviano, volendo apprendere l'arte militare, andò in Spagna con suo zio. Poi si diresse ad Apollonia, fiorente città dell'Illiria. Avendo udito la morte di suo zio, ritornò a Roma e radunò l'esercito nel Lazio per soccorrere Decimo Bruto, che era assediato da Antonio a Modena. Preferendo non entrare in città, perchè era accerchiata dai nemici, volendo però che a Bruto gli fosse annunciato il suo arrivo, gli inviò di nascosto i messaggi incisi sulle lamine levigate, che affidò alle onde del fiume, che scorreva entro le mura lungo la città. Poi, affinchè i messaggi fossero inviati velocemente, li legò ai colli delle colombe, che aveva tenuto a lungo chiuse nelle gabbie e senza cibo. Quando le colombe, desiderose di luce e di cibo, furono fatte uscire fuori dalle gabbie, si diressero verso Modena, dove furono catturate facilmente dai soldati di Bruto, che avevano collocato sui tetti i chicchi di frumento.

 

Analisi

Comprensione

a Perché Ottaviano era andato in Spagna?
Ottaviano si era recato in Spagna per apprendere l'arte bellica.

b Chi aveva bisogno del suo aiuto? Per quale motivo?
Decimo Bruto aveva bisogno del suo aiuto perchè era accerchiato da Antonio a Modena.

c Quale espediente escogitò per comunicare?
Scrisse i messaggi sulle lamine levigate e le affidò alla corrente del fiume; affinchè i messaggi giungessero velocemente li legò ai colli delle colombe che aveva tenuto serrate nelle gabbie alungo senza cibo.

d In che modo i soldati assediati riuscirono a impossessarsi dei messaggi portati dalle colombe?
Le colombe,desiderose di luce e di cibo, una volta liberate dalle gabbie, dirigendosi a Modena, furono facilmente catturate dai soldati di Bruto che avevano posto sui tetti i chicchi di frumento

Analisi

e Cerca e analizza le forme verbali di volo, nolo e malo.
vellet: congiuntivo imperfetto verbo della proposizione narrativa 
mallet: congiuntivo imperfetto verbo della proposizione narrativa
vellet: sottinteso cum verbo della proposizione narrativa imperfetto congiuntivo

f Sottolinea e analizza i pronomi relativi.
qui: nominativo singolare riferito a Bruto, il pronome è retto dal verbo obsidebatur
quas: accusativo femminile plurale riferito a epistulas; il verbo che regge il pronome è commisit
quod: nominativo singolare neutro riferito a fluminis; il verbo che regge tale pronome è praeterfluebat.
quas: accusativo femminile plurale riferito a columbarum; il verbo che lo regge è tenuerat
qui: nominativo maschile plurale riferito  a militibus il  verbo che lo regge posuerant

g Analizza i seguenti periodi individuando, in ciascuno, la proposizione principale e le subordinate.

- Cum avunculi … obsidebatur

cum audivisset: proposizione narrativa con valore temporale, gerundio composto, congiuntivo piuccheperfetto

Romam remeavit: proposizione principale

et ... collegit: principale coordinata alla precedente

ut subveniret: proposizione finale

qui obsidebatur: proposizione relativa 

- Cum in urbem … praeterfluebat

cum mallet: proposizione narrativa, gerundio semplice, congiuntivo imperfetto con valore causale  proposizione subordinata

quia intercludebatur: proposizione causale

Bruto ... vellet: subordinata narrativa con valore causale

suum  adventum , ei ... immisit: proposizione principale

quas commisit: proposizione relativa

quod praeterfluebat: proposizione relativa

h ut … mitterentur: che tipo di subordinata è?
finale