Versione del libro La Lingua delle Radici 1

I soldati di Alessandro nell'arsura del deserto

Pagina 151 versione 21 del libro La lingua delle radici 1.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Alexander Bactrianorum regionem Artabazo tradidit ibi cum praesidio sarcinas impedimentaque relinquens. Deinde cum expedito agmine loca deserta Sogdianorum intravit nocturno…

Traduzione Italiana

Alessandro consegnò ad Artabazo la regione dei Battriani, lasciando qui con una guarnigione bisacce e bagagli. Poi con la schiera priva d'impaccio entrò nei luoghi deserti dei Sogdiani, conducendo le milizie con una marcia notturna. Per molte miglia non s'intravedeva neanche un po' d'acqua: i soldati bruciavano dalla sete. In verità il calore rovente del sole estivo accendeva i terreni sabbiosi; la nebbia densa ravvivata dal calore eccessivo della terra oscurava la luce; la terra appariva come una torrida e vasta distesa d'acqua. E così era sopportabile dai soldati la sola marcia notturna, perché grazie alla rugiada venivano alleviati i corpi indeboliti; del resto il calore proveniente con la luce essiccava ogni naturale linfa d'acqua; le bocche e le viscere erano completamente inaridite. Per tale ragione in breve tempo in primo luogo gli animi dei soldati, poi i corpi, cominciarono a venir meno.

 

Analisi

cum praesidio: complemento di compagnia

cum expedito agmine: complemento di compagnia

nocturno itinere: complemento di modo

siti: complemento di causa; ha accusativo in -im e ablativo in -i

immodico fervore: complemento di causa efficiente retto da excitata

vastum torridum aequor: complemento predicativo del soggetto + attributi

militibus: dativo d'agente

quia levabantur: causale

rore nocturno: complemento di causa efficiente

brevi tempore: complemento di tempo determinato