Versione del libro La Lingua delle Radici 1

L'asino e il lupo

Pagina 279, versione Re2 dal libro La Lingua Delle Radici 1.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Olim callidus asinus per pratum errabat sed repente lupum vidit. Quia fugere non poterat claudicare incipiebat et flebat. Lupus asino…

Traduzione Italiana

Una volta un asino astuto errava per il prato, ma all'improvviso vide un lupo. Dato che non poteva scappare, incominciava a zoppicare e piangeva. Il lupo si avvicinò all'asino e disse: "Perchè piangi?". L'asino gli rispose: "Perché nel mio tallone c'è una spina appuntita ed io non posso camminare. Amico, aiutami e toglimi la spina dal tallone". Il lupo crede all'asino e lo soccorre, ma pregusta già la preda a portata di mano: cerca la spina nel tallone ma non la trova. Improvvisamente l'asino tira calci e la mascella del lupo viene fracassata. La favola insegna: spesso gli sciocchi vengono vinti con l'astuzia e con uno stratagemma e la superiorità degli avversari viene tratta in inganno.

 

Analisi

b Evidenzia le proposizioni causali.

quia ... poterat
quia ... est

c Trasforma dal presente al perfetto le forme verbali del periodo Lupus asino … sed non 

credidit succurrit praegustavit 

d succurre, extrahe: analizza queste due forme verbali.

Imperativi presenti attivi seconda persona singolare.