Versione del libro La Lingua delle Radici 1

Le ricchezze non danno la felicità

Pagina 160, versione 5 del libro La lingua delle radici 1.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Felici regi ac diviti filius erat semper tristis et maestus. Cum vates de filii aegritudine rex consuluit facile responsum dederunt:…

Traduzione Italiana

Un re ricco e felice aveva un figlio sempre triste e malinconico. Quando il re consultò gli indovini in merito alla malattia del figlio, diedero un facile responso: "Cambia la tunica di tuo figlio con la tunica di un uomo soddisfatto della propria condizione, affinché anche (tuo) figlio possa esser contento". Il re con animo operoso si affrettò per tutte le terre del suo regno per trovare un uomo felice e soddisfatto della propria condizione, ma non trovò alcun uomo completamente felice, perché tutti desideravano la condizione altrui o i beni altrui. Un giorno però, mentre percorreva i campi roventi, oppresso dal calore del sole, ascoltò un lieto canto di un giovane vigoroso che conduceva i buoi e reggeva il pesante aratro. Subito si avvicinò, desiderando acquistare la tunica del giovane tanto felice, ma inutilmente: infatti senza dubbio il giovane era soddisfatto della propria condizione, ma non indossava la tunica, perché non l'aveva mai posseduta.

 

Analisi

a. Felici regi … maestus: di che costrutto si tratta?

dativo di possesso

b. Rintraccia gli aggettivi della seconda classe e trascrivine il nominativo singolare.

felici: felix
diviti: dives
tristis: tristis, -e
facile: facilis, -e
alacri: alacer, alacris, alacre
fortis: fortis, -e
grave: gravis, -e

c. Individua e sottolinea le proposizioni finali.

ut .... possit
ut ... conquireret

d. quod omnes … desiderabant e quia … habuerat: di che proposizioni si tratta?

causali

e Nel brano sono presenti due proposizioni temporali: individuale e spiega la differenza nell'uso del tempo verbale.

cum ... consuluit: temporale tempo perfetto, azione precedente alla proposizione principale
dum .. peragrat: il tempo è al presente, ma è da definirsi come azione simultanea al tempo del racconto, è contemporanea rispetto al racconto e quindi si traduce all'imperfetto.

f. Individua e analizza i participi presenti.

arentes: accusativo plurale come aggettivo di agros
ducentis: genitivo singolare riferito a iuvenis
regentis: genitivo singolare riferito a iuvenis
cupiens: nominativo singolare riferito a iuvenis che in questo caso è soggetto