Versione del libro La Lingua delle Radici 1

Speculazioni di uno sciocco

Pagina 285, versione Re1 dal libro La Lingua Delle Radici 1.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Sempronius homo rusticus stultissimus fuit qua de causa vitam miserrimam egit. Olim in agello thesaurus forte invenit. Mox ad mercatum…

Traduzione Italiana

Sempronio, uomo rozzo, fu sciocchissimo, e per questo motivo trascorse una vita molto misera. Un giorno trovò per caso nel campicello un tesoro. Subito dopo andò rapidamente al mercato, dove acquistò un ottimo cavallo. Nessuno tra i vicini possedeva un cavallo di maggior valore. Ma Sempronio vide nel prato del vicino una grassa vacca e subito pensò: certamente la vacca è più utile del cavallo; mi fornirà abbondantissimo latte e moltissimi vitelli". Sempronio dunque propone al vicino molto astuto il cavallo in cambio della vacca e trascina con somma gioia la vacca nella stalla. L'indomani Sempronio vede un bellissimo asinello: sulla fronte dell'asinello risplendeva una macchia più bianca del latte e molto simile alle corna della luna. "Non ho mai visto un asinello più bello" esclama; scambia molto volentieri la vacca con l'asinello. Dopo pochissimi giorni scorse una pecora molto grassa. "Non ho mai visto una pelle di pecora più folta e morbida" esclama "la pecora non è meno utile dell'asino...". Lo scambio dell'asino fu tanto facile quanto i precedenti; ma dopo un po' quel Sempronio astutissimo scambia la pecora con un cane, il cane con un'oca, l'oca con una gallina. In realtà l'ultimissimo scambio fu il peggiore fra tutti: infatti durante la notte una volpe entrò nel pollaio e divorò la gallina.

 

Analisi

a Sottolinea in rosso gli aggettivi espressi al grado comparativo.

maioris, callidiori, utilior, candidior, venistiorem, densius, mollius, tam facilis, minus utilis

b Sottolinea in verde gli aggettivi e gli avverbi espressi al grado superlativo.

stultissimus, miserrimam, optimum, copiosissimum, plurimos, pulcherrimum, simillima, libentissime, callidissimus, novissima, pessima

c Individua, evidenziandoli, i complementi di paragone. 

equo, lacte, quam asinus, quam priores

d Individua, evidenziandoli, i complementi partitivi.

ex vicinis, omnium