Versione del libro La Lingua delle Radici 1

Un uomo valoroso vittima dell’ingratitudine

Pagina 184, versione 30 dal libro La Lingua Delle Radici 1.

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Timotheus Cononis filius Atheniensis fuit disertus impiger laboriosus rei militaris peritus. Terra marique multas et magnas res gessit: Olynthum et…

Traduzione Italiana

Timoteo, figlio di Conone, fu un ateniese eloquente, valoroso, attivo, esperto di arte militare. Realizzò molte e grandi imprese in terra ed in mare: assoggettò con la guerra Olinto e Bisanzio, catturò Samo, liberò Cizico dall'assedio. Poi messo a capo della flotta, circumnavigando il Peloponneso, devastò Laconia e ridusse Circira in potere degli Ateniesi. Quando Timoteo ormai anziano aveva ricoperto molte magistrature, l'isola di Samo e l'Ellesponto si ribellarono agli Ateniesi. Allora egli fu inviato con gli altri in qualità di comandante, per sedare la ribellione e recuperare i luoghi perduti. Ma l'impresa, contro l'aspettativa di tutti, finì male. E così Timoteo per l'odio dell'ingrata città, fu costretto ad allontanarsi dalla patria; Fuggì a Calcide dove trascorse il resto della vita. Dopo la sua morte nessun condottiero fu significativo ad Atene.

 

Analisi

Analisi

terra marique: stato in luogo

bello: complemento di mezzo

obsidione: complemento di causa efficiente

cum ... gereret: proposizione narrativa

imperator: complemento predicativo del soggetto riferito a Timotheus

cum aliis: complemento di compagnia

ut ... exstingueret finale ...  recuperaret: finale

propter odium: complemento di causa

domo: moto da luogo

Calcidem: moto a luogo

ubi ... egit: proposizione locativa

post obitum: complemento di tempo