Versione del libro Latinum Vertere

Audacia e virtù di Marco Valerio

Traduzione della versione di latino dal libro "Latinum Vertere"

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Gallus quidam vir ingenti corpore et statura cum Romanos singulos ad singulare certamen provocaret Marcus Valerius tribunus militum cupidus tantae…

Traduzione Italiana

Un Gallo, uomo di ingente corporatura e statura, avendo provocato a singola battaglia ogni Romano, Marco Valerio, tribuno militare, desideroso di vincere tanta sfrontatezza, lo assalì. Tramandano che allora accadde un meraviglioso prodigio: dove infatti Valerio procedette armato, un corvo gli si sedette sul braccio destro e colpì con le ali e con le unghie gli occhi del Gallo. Così il tribuno romano, con l'aiuto del corvo, senza alcuna difficoltà, trafisse con la spada il presuntuoso avversario. Per la qual cosa i Romani, per conservare la memoria di questa grandissima impresa, soprannominarono il tribuno Corvino e lo elessero console, sebbene fosse ancora giovane.