Versione del libro Latinum Vertere

Esempio di Eroismo

Traduzione della versione di latino dal libro "Latinum Vertere"

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Etruscorum rex Porsenna Tarquinios in regnum restituere cupiebat; itaque cum inimico exercitu Romae appropinquabat. Magnus timor Romanos invasit; ideo in…

Traduzione Italiana

Il re degli Etruschi, Porsenna, voleva riportare i Tarquini al potere; così si avvicinava a Roma con un esercito nemico. Un grande timore prese i Romani; quindi dalle campagne si diressero verso la città e resero sicura la stessa città con presidi. Ormai tutti i luoghi erano abbastanza sicuri: tuttavia solo il ponte Sublicio consentiva il passaggio ai nemici. Ma Orazio Coclide al primo avvicinamento stette sul ponte e da solo affrontò la schiera dei nemici. Intanto i Romani, con grande impeto, rivolsero le armi da ogni parte in favore del solo Orazio. Ma all'improvviso, in mezzo ad un gran fragore, il ponte Sublicio crollò. Allora Coclide precipitò nel Tevere e tra le molte armi dei nemici nuotò salvo verso i suoi.