Versione del libro Latinum Vertere

I Dioscuri

Traduzione della versione di latino dal libro "Latinum Vertere"

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Exsistunt stellae et in mari terrisque: vidi nocturnis militum vigiliis inhaerere pilis pro vallo fulgorem effigie ea; et antemnis navigantium…

Traduzione Italiana

Esistono stelle sia in mare che in terra: durante le veglie notturne dei soldati ho visto attaccarsi alle lance, davanti al vallo, un fulgore di questo tipo; si posano anche sulle antenne dei naviganti e sulle altre parti delle navi, con un suono di vocale, spostandosi di luogo in luogo come gli uccelli, minacciose, giungendo sole, e affondando imbarcazioni e bruciandole se saranno cadute in fonda alla carena, tuttavia a coppie sono favorevoli e annunciatrici di una traversata tranquilla, e al loro arrivo dicono che si metta in fuga quella (luce) crudele e minacciosa chiamata Elena, e per questo attribuiscono questo potere a Castore e Polluce e li invocano in mare. Di sera, risplendono anche attorno alle teste degli uomini con grande presagio. Sono tutti di incerta spiegazione e collocati nel potere della natura.