Versione del libro Latinum Vertere

Il settimo e ultimo re

Traduzione della versione di latino dal libro "Latinum Vertere"

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

L. Tarquinius Superbus septimus atque ultimus regum Volscos quae gens non longe ad urbe est vicit Gabios civitatem et Suessam…

Traduzione Italiana

L. Tarquinio il Superbo, settimo e ultimo dei re, sconfisse i Volsci, gente che sta non molto lontano da Roma, sottomise la città di Gabii e Suessa Pomezia, fece la pace con i Tusci e costruì un tempio di Giove sul Campidoglio. Dopo, attaccando Ardea, città posta a 18 miglia dalla città di Roma, perse il regno. Infatti, poiché suo figlio aveva violentato la nobilissima e per giunta castissima donna Lucrezia, moglie di Collatino, ella al cospetto di tutti si uccise. Per questo motivo Bruto incitò il popolo e tolse il regno a Tarquinio. Subito anche l'esercito, che assediava la città di Ardea con lo stesso re, lo abbandonò.