Versione del libro Latinum Vertere

Le nutrici

Traduzione della versione di latino dal libro "Latinum Vertere"

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Ante omnia ne sit vitiosus sermo nutricibus: quas si fieri possit sapientes Chrysippus optavit; certe quantum res pateretur optimas eligi…

Traduzione Italiana

Prima di tutto le nutrici non abbiano un linguaggio sconveniente: le quali, possibilmente, Crisippo le preferì colte; certamente, per quanto fosse possibile, volle scegliere le migliori. E la questione morale è senza dubbio preminente in queste cose, tuttavia parlino anche con rettitudine. Per primo il fanciullo ascolterà queste, le cui parole sarà costretto a ripetere imitando, e per natura siamo attaccatissimi alle cose che percepiamo in tenera età: come dura il sapore, del quale impregni recipienti nuovi, e come non si possono estinguere i colori della lana, con i quali è stato modificato il primitivo candore. E queste stesse tanto più si fissano in modo più forte quanto peggiori sono. Infatti facilmente le cose buone si trasformano in peggio: quando mai verterai i vizi in bene? Non si abitui dunque al linguaggio chi dovrà dimenticarlo, se ancora è un infante.