Versione del libro Latinum Vertere

Non si picchiano i fanciulli

Traduzione della versione di latino dal libro "Latinum Vertere"

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Caedi vero discipulos quamlibet id receptum sit et Chrysippus non improbet minime velim primum quia deforme atque servile est et…

Traduzione Italiana

Sebbene ciò sia accettato e Crisippo non lo rimproveri, in verità non mi piace che i fanciulli siano picchiati, primo perché è indecoroso e da schiavo, e certamente una violenza, cosa che invece ha senso se cambi l'età; poi perché, se uno ha una mente così rude da non essere corretto con il rimprovero, egli resisterà anche alle percosse come i peggiori tra gli schiavi; infine perché non sarà necessario questo tipo di punizione se il sorvegliante degli studi assisterà assiduo. Oggi, quasi per la negligenza dei pedagoghi sembra giusto che i fanciulli siano corretti in modo non da essere costretti a fare ciò che è giusto, ma perché saranno puniti se non l'hanno fatto. E infine, quando avrai costretto un bambino con le percosse, cosa farai con un ragazzo, a cui non potrà essere applicata questa intimidazione e che deve imparare cose più difficili?