Versione del libro Latinum Vertere

Orazio Coclite

Traduzione della versione di latino dal libro "Latinum Vertere"

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Porsenna rex Etruscorum cum Tarquinios in urbem restituere temptaret et primo impetu Ianiculum cepisset Horatius Cocles (tali cognomine quod in…

Traduzione Italiana

Porsenna, re degli Etruschi, tentando di ricollocare i Tarquini a Roma e avendo occupato, in un primo attacco, il Gianicolo, Orazio Coclite (con questo soprannome poiché aveva perso un occhio in un'altra battaglia) stette davanti al ponte Sublicio e affrontò da solo la schiera dei nemici, finché il ponte non crollò alle spalle, con il quale cadde nel Tevere, e armato nuotò fino ai suoi compagni. Per questo a lui fu dato tanto terreno pubblico quanto avesse potuto solcare col vomere in un giorno. Anche una statua di Vulcano fu innalzata per lui.