Versione del libro Latinum Vertere

Strani prodigi

Traduzione della versione di latino dal libro "Latinum Vertere"

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Anno deinde insequenti lex Terentilia ab toto relata collegio nouos adgressa consules est; erant consules P. Volumnius Ser. Sulpicius. Eo…

Traduzione Italiana

L'anno seguente poi, la legge Terentiliana fu presentata da tutto il collegio ai nuovi consoli; i consoli erano P. Volumnio e S. Sulpicio. In quell'anno si vide il cielo ardere, e la terra fu scossa da un forte terremoto. Si credette che un bue avesse parlato, cosa a cui l'anno precedente non fu prestata fiducia. Tra gli altri prodigi piovve carne, pioggia che, si dice, un gran numero di uccelli, volando lì in mezzo, abbia preso; ciò che cadde, rimase così sparso per alcuni giorni, ma non andò in putrefazione. I libri dei rituali furono consultati dai duumviri; furono predetti pericoli dall'arrivo di stranieri, i quali avrebbero sferrato un attacco alla rocca della città, e da qui avrebbero provocato un massacro; si raccomandò, tra le altre cose, di astenersi dalle sedizioni. I tribuni furono accusati di aver fatto ciò per ostacolare la legge, e sopraggiungeva un grande scontro.