Versione del libro Latinum Vertere

Un folle imperatore

Traduzione della versione di latino dal libro "Latinum Vertere"

Di questo libro trovi tutte le versioni tradotte e le analisi svolte!

Testo Originale Latino

Successit huic Nero Caligulae avunculo suo simillimus qui Romanum imperium et deformavit et diminuit inusutatae luxuriae sumptuumque ut qui se…

Traduzione Italiana

Successe a questo Nerone, molto simile a Caligola, suo zio, che deturpò e indebolì l'impero romano, e preso da un'insolita lussuria, che, sull'esempio di Caligola, si lavava con unguenti caldi e freddi, pescava con reti d'oro, che ritirava con funi di porpora. Uccise grandissima parte del senato, fu nemico di molti buoni. Alla fine si espose a così tanta vergogna da cantare e danzare in veste di citaredo o attore tragico. Commise molti parricidi, avendo ucciso il fratello, la moglie, la sorella e la madre. Incendiò la città di Roma, per vedere l'immagine del suo spettacolo, come una volta bruciava Troia essendo stata presa. Non molto audace in ambito militare, quasi perse la Britannia, infatti sotto di lui due nobilissime città furono prese e distrutte. I Parti distrussero l'Armenia e misero al giogo le legioni romane. Tuttavia sotto di lui furono creare due province, Ponto Polemoniaco, avendo concesso ciò il re Polemone, e Alpe Cottia, morto il re Cottio.