Versione del libro Libro Nuovo Comprendere e tradurre

De Gallorum Religione

Traduzione della versione di latino dal libro "Libro Nuovo Comprendere e tradurre"

Testo Originale Latino

Haec fere(=queste notizie pressappoco) de Gallorum religione et de Druidibus Gallorum sacerdotibus a Caesare traduntur. Galli admodum dediti religionibus erant.…

Traduzione Italiana

Da Cesare sono tramandate queste notizie pressapoco sulla religione dei galli e dei druidi, sacerdoti dei galli. I Galli erano molto dediti alle religioni. Dai Galli era onorato specialmente Mercurio: infatti lo consideravano l'inventore delle arti, il protettore delle vie e dei viaggi, il patrono dei commerci. Nelle città vi erano molti simulacri di Mercurio. Onoravano anche Apollo, poichè cacciava le malattie, Minerva, perchè insegnava i principi delle opere, Giove, perchè teneva l'impero degli dei, Marte, perchè regge le guerre. Poichè nei combattimenti quotidiani i Galli combattevano con i nemici, devolvevano la preda a Marte. Agli dei non solo immolavano gli animali ma anche gli uomini. I Druidi curavano i sacrifici pubblici e privati. Presso i Galli era in grande onore la stirpe dei Druidi. Questi in un determinato perido dell'anno nei confini dei carnuti, che abitavano vicino la Gallia, si stabilivano in un luogo (consecrato) e facevano giuramento. Se vi erano tra privati controversi sull'eredità, doti, confini, i Druidi sedavano le liti, decidevano premi e pene. Gli uomini che non partecipavano ai loro decreti e sentenze, erano considerati empi e scellerati. I Druidi discutevano dell'immortalità dell'anima, della grandezza del mondo e della terra, della forza e del potere degli dei e traevano i precetti sacri alla gioventù. Infatti da ogni parte della gallia la moltitudine dei giovani accorreva ai druidi e i giovani con mirabile diligenza imparavano la disciplina dei sacerdoti.