Versione del libro Libro Nuovo Comprendere e tradurre

Dei e sacrifici

Traduzione della versione di latino dal libro "Libro Nuovo Comprendere e tradurre"

Testo Originale Latino

Romani multos deos colunt: in deorum numero sunt Saturnus antiquus agriculturae deus Mercurius commercii divitiarumque patronus ac deorum nuntius Neptunus…

Traduzione Italiana

I Romani venerano molti dei: nella moltitudine degli dei ci sono Saturno, antico dio dell' agricoltura, Mercurio, protettore del commercio e delle ricchezze e messaggero degli dei, Nettuno, dio delle acque, Giano, dio della pace e della guerra, e Vulcano, dio del fuoco, che ha un' officina sull' Etna. Nella moltitudine delle dee ci sono Diana, dea delle fiere e dei boschi, Vesta, patrona della famiglia, e Minerva, dea della sapienza. I Romani onorano gli dei con vari sacrifici e cerimonie: agli dei e alle dee del cielo sono sacrificate vittime bianche, vittime nere agli dei e alle dee degli Inferi; alle Ninfe dei bosche e delle acque sono offerte corone di alloro e di mirto. Anche ora in Italia, soprattutto a Roma, ci sono molti resti degli antichi templi dei Romani.