Versione del libro Libro Nuovo Comprendere e tradurre

Fine degli uccisori di Cesare

Traduzione della versione di latino dal libro "Libro Nuovo Comprendere e tradurre"

Testo Originale Latino

Octavianus Caesaris nepos Marcus Antonius qui eius legatus fuerat et Lepidus triumviri creati sunt ut mortem Caesaris vindicarent atque Brutum…

Traduzione Italiana

Ottaviano, nipote di Cesare, Marco Antonio, che era stato suo luogotenenete, e Lepido, furono eletti triumviri, per vendicare la morte di Cesare e punire Bruto e Cassio, i suoi assassini. Frattanto Bruto e Cassio avevano allestito ingenti truppe di fanti e di cavalieri. Vi erano infatti in Macedonia ed in Asia molti eserciti, che raccolsero attorno a sé. Ottaviano ed Antonio, avendo fatto passare le truppe dall'Italia in Grecia, mossero il campo contro di essi; Lepido era rimasto a Roma per difendere l'Italia. Presso Filippi, città della Macedonia, si combatté molto accanitamente. In una prima battaglia Cassio sconfisse l'esercito di Ottaviano, ma egli stesso cadde combattendo. In una successiva battaglia Ottaviano sconfisse e mise in fuga Bruto e parecchi nobili, che avevano fatto la guerra assieme a lui. Bruto, per non cadere nelle mani dell'avversario, si suicidò. Quindi i vincitori si spartirono lo stato: Lepido tenne l'Africa, Ottaviano la Spagna, la Gallia e l'Italia, Antonio l'Asia, il Ponto e l'Oriente.