Versione del libro Libro Nuovo Comprendere e tradurre

L'esercito dei romani

Traduzione della versione di latino dal libro "Libro Nuovo Comprendere e tradurre"

Testo Originale Latino

Romanorum exercitus optime ordinatus erat et ad exercitum omnes tribus civitatis homines validos mittebant. Exercituum duces consules erant. Priscis temporibus…

Traduzione Italiana

l'esercito dei romani era ordinato ottimamente e mandavano all'esercito tutti gli uomini validi delle tribù della città. I comandanti degli eserciti erano i consoli. Anticamente Romolo e dopo la morte di Romolo altri re avevano ordinato l'esercito. La fanteria e la cavalleria combattevano negli ordini dell'esercito, i fabbri munivano l'accampamento, costruivano munizioni e ponti. Nella fanteria vi erano tre ordini di soldati: in principio degli astatie e (triatorum): tutti sostenevano l'impeto dei nemici con le aste e (missu) dei dardi. Anche i frombolieri erano nella fanteria, soldati di leggera armatura, e gettavano (fundis) pietre contro i nemici. Nella cavalleria invece i nobili e i patrizi prendevano un salario, i cavalieri combattevano dai cavalli con aste e (ensibus) nelle ale dell'esercito: infatti due erano le ale dell'esercito: destra e sinistra. Presso le ale anche lottavano le truppe ausiliarie degli alleati. Nell'esercito dei romani tutti dovevano obbedire all'ordine del comandante.