Versione del libro Libro Nuovo Comprendere e tradurre

Un astuto poeta

Traduzione della versione di latino dal libro "Libro Nuovo Comprendere e tradurre"

Testo Originale Latino

Quidam Graecus poeta qui imperatoris Augusti gratiam sibi conciliare volebat solebat cotidie Augusto occurrere et ei porrigere poema ubi Augustus…

Traduzione Italiana

Un poeta greco, che voleva conciliarsi la riconoscenza (è corretto dire così??) dell' Imperatore augusto, era solito presentarsi ad Augusto ogni giorno e porgergli (offrirgli) poesie in cui Augusto era celebrato come la bellezza del genere umano e continuamente lo splendore dell' impero romano. ma augusto ignorava sempre le sue opere (i suoi lavori), poichè disprezzava i cattivi poeti. Finalmente, Augusto, stanco per l' ostinazione (la testardaggine) dell' uomo, a sua volta scrive una piccola poesia a derisione sulla carta e quando vede il greco, glielo porge. Il poeta subito legge e la poesia dell' imperatore e finge grande gioia, dopo dà alcuni denari ad augusto e esclama: "vorrei dare di più, ma non ho altro!". Augusto ride e divertito dall' astuzia del greco, dona una grande somma di denaro al poeta.