Versione del libro Lingua Magistra 1

Alessandro Magno sta per morire

Pagina 323, versione 112 del libro Lingua Magistra 1.

Testo Originale Latino

Alexander ubi nox fuit Roxanem uxorem ceterosque amicos a cubiculo removit ita facilius quiescére poterat. Ubi silentium sensit exsurrexit et…

Traduzione Italiana

Alessandro, quando fu notte, fece uscire dalla stanza la moglie Rossane e gli altri amici, così poteva riposare più facilmente. Quando sentì il silenzio, si alzò e spense la luce. Poi, carponi, aprì la porta che dava l'uscita sul fiume Eufrate, e avanzò più avanti e poi si voltò. Vide la moglie Rossane e si calmo, ma ella, quando giunse al letto poiché non lo trovò e vide la porta aperta, attraverso le tenebre cercò un gemito di Alessandro: e così si precipitò fuori e, dopo aver visto all'improvviso Alessandro a terra, lo abbracciò, poi pianse e lo sollevò- Egli si accasciò su di lei e a stento disse: "O Rossane, mentre a te concedi un piccolo frutto, a me sottrai l'immortalità. Ma nessuno udirà ciò da te". Così, con l'aiuto della moglie, ritornò nella stanza.

 

Analisi

1. Individua le subordinate temporali.

ubi nox fuit

ubi silentium sensit

ubi ad lectum venit

postquam repente Alexandrum in terra conspexerat, cui tibi tribuis

2. Quale delle proposizioni temporali individuate indica un'azione anteriore?

postquam repente Alexandrum in terra conspexerat

3. Quali altri significati può avere la congiunzione ubi?

dove

4. Quali congiunzioni introducono una temporale che indica un'azione contemporanea?

dum, donec, ut primum, cum primum, 

5. Riscrivi la seguente frase sostituendo ubi con postquam.

Alexander, postquam silentium senserat, exsurrexit et lumen exstinxit.