Versione del libro Lingua Magistra 1

Due ville sul lago di Como

Pagina 308, versione 105 del libro Lingua Magistra 1.

Testo Originale Latino

Caius Plinius Romano suo salutem dicit. In hac vitae tempestate nos non dissimiles sumus quia nobis cordi est domos aedificare…

Traduzione Italiana

Caio Plinio saluta il suo Romano. In questa circostanza della vita noi siamo simili, poiché ci sta a cuore costruire case, per nostro desiderio e volontà, non per necessità: tu costruisci verso il mare, io verso il lago Lario, presso Como, presso la riva del quale ho molte ville, ma due che mi dilettano massimamente e mostrano un aspetto di grande bellezza. La prima è collocata sopra dei sassi, come si usa a Baia, e si affaccia sul lago; l'altra sfiora il lago. Entrambe offrono la loro amenità e per me, il padrone, sono piacevoli per la diversità. Questa si trovo vicino al lago, quella offre una magnifica vista. La prima, che è situata sui sassi presso il bosco, mi diletta poiché ha un porticato spazioso e dal colle lascia vedere i pescatori, la seconda, che si trova presso l'acqua, poiché infrange le onde e ha un viale dritto sulla riva. Stammi bene.

 

Analisi

1. Quale interesse accomuna Plinio e l'amico Romano? Con quale diversità?

Entrambi hanno interesse nel costruire case: Plinio preferisce costruire case sul lago, Romano verso il mare.

2. Elenca in una tabella come quella proposta le caratteristiche delle due ville usando le
espressioni del testo latino.

Prima villa: imposita saxis, lacum prospicit, prope lacum est, in saxis apud nemus sita est, spatiosum xystum habet, e colle ostendit piscatores

Seconda villa: lacum tangit, magnificum prospectum praebet, apud aquam est, frangit fluctos, ei recta gestatio est super litus

3. Sottolinea in blu i costrutti del dativo di possesso.

mihi sunt

ei recta gestatio est

3. Sottolinea in blu i costrutti del dativo di possesso.

nobis cordis est